Carta di identità elettronica (CIE)

Ultima modifica 12 gennaio 2022

La carta d’identità elettronica (CIE) è l’evoluzione del documento di identità in versione cartacea e vale anche come documento di espatrio in tutti i Paesi dell’Unione Europea e in quelli che la accettano al posto del passaporto.

Quando richiederla

  • alla naturale scadenza della precedente carta di identità, a partire dal 180° giorno antecedente la scadenza del documento;
  • in caso di smarrimento o furto della carta d’identità in corso di validità (con obbligo di denuncia alle forze dell’ordine);
  • in caso di deterioramento del precedente documento.

Le carte di identità cartacee già emesse continuano ad avere validità sino alla loro naturale scadenza indicata sulle stesse; non è necessario il rinnovo del documento in seguito a cambi di indirizzo o di Comune di residenza.

Come richiederla
1. Per l’emissione della CIE occorre prendere appuntamento con l'ufficio Servizi Demografici - Stato civile - Gestione Protocollo - Servizi Cimiteriali (vedi recapiti a fondo pagina). 
2. Il giorno dell'appuntamento occore presentarsi presso l'ufficio con la documentazione necessaria:

  • carta di identità scaduta o deteriorata, denuncia in caso di smarrimento o furto del precedente documento
  • carta regionale dei servizi (CRS) o codice fiscale
  • una fototessera recente in formato cartaceo (avente le caratteristiche adottate a livello internazionale).

3. Per il rilascio della CIE valida per l’espatrio ai minori cittadini italiani è necessaria la presenza del minore e di entrambi i genitori. In assenza di uno dei due genitori, l’altro genitore deve presentarsi munito di “atto di assenso” del genitore assente e di fotocopia del documento di identità.
4. Allo sportello, il cittadino deve:

  • verificare con l’operatore i dati anagrafici rilevati dall’anagrafe comunale;
  • indicare la modalità di ritiro del documento (e cioè consegna presso l’indirizzo di residenza, presso un altro indirizzo di preferenza oppure ritiro in Comune, eventuale delega a terzi);
  • permettere l’acquisizione di due impronte digitali (un dito della mano destra e un dito della mano sinistra). Questa procedura non è prevista per i minori di 12 anni.
  • fornire, se lo desidera, il consenso ovvero il diniego alla donazione degli organi;
  • firmare il modulo di riepilogo procedendo altresì alla verifica finale sui dati.

5. Al termine dell’operazione è rilasciata al cittadino una ricevuta e una prima parte del PIN (la seconda parte arriverà con la CIE) necessario per usufruire dei servizi online della Pubblica Amministrazione. La nuova CIE non viene consegnata immediatamente al cittadino, ma sarà spedita dal Ministero stesso entro 6/15 giorni lavorativi dalla richiesta di emissione. Considerati i tempi di prenotazione e di consegna della CIE, è necessario che i cittadini richiedano in anticipo l’emissione del nuovo documento elettronico, dato che non è più possibile il rilascio “a vista” della carta di identità.

Costi:
Per il rilascio della CIE il cittadino deve versare la somma di € 23,00; in caso di duplicato il costo ammonta a € 28,00.

Scadenza:
La CIE conserva la stessa validità di quella cartacea.

In caso di furto o smarrimento
Per richiedere il blocco della propria CIE bisogna contattare il numero: 800 263388 fornendo i seguenti dati:

  • Cognome e nome
  • Codice fiscale
  • Numero della CIE - se disponibile
  • Estremi della denuncia presentata alle forze dell'ordine

Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 18.00 ed il sabato dalle ore 8.00 alle ore 14.00

Casi particolari e di urgenza
I casi che consentono la procedura di urgenza sono i seguenti:

  • voli aerei e/o partenze per l’estero comprovate da prenotazione o biglietto;
  • iscrizioni ad esami o altre pratiche con amministrazioni pubbliche;
  • furto e smarrimento.

Ulteriori informazioni
Ulteriori informazioni sul progetto Carta d’Identità Elettronica sono reperibili all'indirizzo internet http://www.cartaidentita.interno.gov.it.

A chi rivolgersi
Servizi Demografici - Stato civile - Gestione Protocollo - Servizi Cimiteriali. Per fissare un appuntamento, telefonare ai numeri 02 906886234 - 235 o recarsi personalmente presso la sede comunale durante gli orari di apertura al pubblico.